Grazie a Dio, pt. 2

Posted by

Immagine
La mia rubrica, pigrizia e cazzi permettendo (cit.), ha un carattere un po’ particolare. Devo essere ispirato, colpito, indignato per scriverla. Non è un compitino che posso svolgere settimanalmente, anche se dovrei. È per questo che, dopo un paio di settimane di silenzio, si può davvero dire che Monsignor Luigi Negri (mai cognome fu più appropriato per questa rubrica), arcivescovo di Ferrara, ha fatto il miracolo, e forse non è un caso che anche l’ultimo articolo parlasse della Chiesa, e delle mie intolleranze per essa.

Ma cos’ha fatto di così tremendo l’alto prelato? Semplice, ha aperto bocca, lanciando un anatema non solo sul concerto del Primo Maggio (di cui ho parlato altrove, quindi non mi ripeterò), ma anche su Le Streghe di Salem, ultimo film di Rob Zombie. Cosa spinge un arcivescovo a voler denunciare lo Stato soltanto perché un film (tra l’altro vietato ai minori di 14 anni) viene normalmente distribuito? Perché lo disturba tanto che qualcuno possa guardare un horror che a lui non è piaciuto (ammesso che l’abbia guardato, cosa che dubito fortemente)? Ma soprattutto, in quale universo parallelo popolato di unicorni, fatine e marmotte che confezionano la cioccolata una presunta e comunque blanda blasfemia rappresenta una minaccia per una coscienza autenticamente laica e civile, ancor prima che cristiana (sic)? Per monsignor Negri un laico ha a cuore la morale cattolica più della sua stessa vita, evidentemente, perché il cattolicesimo è verità, e un laico si diverte a languire nell’errore, in piena consapevolezza, oltretutto. Non esiste una morale che se ne frega di ciò che pensa lui, no, e se non si è nella maggioranza non si ha diritto ad un’opinione, e se qualcuno prova a difenderla, quest’opinione, lo si denunzia, e di corsa, fosse anche lo Stato.
L’idea che ho, molto vicina alla certezza, è che il paravento di cambiamento rappresentato da Papa Francesco I nasconda le solite arretratezza morali e culturali, ed io mi sarei anche rotto di attacchi gratuiti e demoralizzanti. Perciò, vivaddio, sono ancora una volta il Razzista del Giorno.

[E.P.]

Annunci

One comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...