Volare

collodipape

“Ma io continuo a sognare negli occhi tuoi belli, che sono blu come un cielo trapunto di stelle.”
(U. Bossi)

Sapete chi è Luca Parmitano? Luca è un astronauta italiano. Recentemente, con la Soyuz TMA-09M, è partito alla volta della Stazione Spaziale Internazionale.

Luca è il primo astronauta italiano a svolgere attività extraveicolari: cammina nello spazio. Anzi, scusate, di più. Fluttua in assenza di gravità.

Il nome in codice della missione è Volare.

volare

Parmitano è uno cazzuto. E’ stato selezionato dall’Aeronautica Militare per diventare pilota collaudatore sperimentatore. Si è diplomato come Experimental Test Pilot e ha conseguito un Master in Ingegneria del Volo Sperimentale. Ha accumulato più di 2.000 ore di volo, si è qualificato su oltre 20 tipi tra aerei ed elicotteri militari e ha volato su oltre 40 tipi diversi di velivolo.

Parmitano è uno cazzuto. Nel 2005, Luca è pilota d’aerei, è in Belgio per un corso da gente cazzuta, Programma di Leadership Tattica, e sta guidando il suo AMX sulla Manica. A un certo punto un grosso uccello, un fottuto enorme uccello impatta sull’abitacolo dell’aereo e lo frantuma. L’aria fredda gli turbina intorno, la condensa gli appanna il casco. L’urto ha distrutto la radio, Luca è solo.

Ma, come ho detto, Parmitano è uno cazzuto. Rinucia a eiettarsi, stringe i comandi e i denti e porta a terra la bara di metallo su cui viaggia. Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico.

Parmitano è uno cazzuto. Parmitano sa volare.

Chiamerò Luca, come Parmitano, anche un’altra persona, un ragazzo. Il nome è di fantasia, il ragazzo è minorenne e quindi non si può dire il nome vero. Scelgo Luca in omaggio a una canzone del mio cantautore fascista preferito. Luca è un po’ meno cazzuto di Parmitano, non è un militare che va nello spazio. Luca è un adolescente. Luca è gay. Anzi, frocio, come dicono gli stronzi che lo prendono per il culo. In casa chissà che direbbero. Forse sarebbero disposti a capire, ma Luca non può saperlo. E intanto gli sfottò continuano, sempre più pesanti. L’emarginazione diventa isolamento. Luca ha paura. Luca è solo.

Luca ha quattordici anni. Luca è un po’ meno cazzuto di Parmitano. Luca no, non sa volare.

[M.V.]

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in A Collo di Papero e contrassegnato come , , , , , , , , da Marco Valtriani . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Marco Valtriani

Marco Valtriani è l'ignobile ideatore di questo blog di dubbissimo gusto, fa il pubblicitario, l'autore di giochi da tavolo e quello che dà noia. Ha assunto nel tempo diverse identità farlocche al mero fine di trollare il prossimo, non sempre con garbo, spesso con gioia. Per hobby alleva grillini in un casolare di campagna, vendendoli agli alieni e ai poteri forti, e sparge scie chimiche per conto del NWO sugli allevamenti di beagle, come del resto fanno quasi tutti quelli della Ka$t4. Il motto della sua casata è "Hear Me LOL".

One thought on “Volare

  1. Pingback: Staminchia | non si sevizia un paperino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...