Dona anche tu un click alla democrazia

tupperwaste

Stamattina il buon Valtriani, per farmi felice, mi ha annunciato che l’account del nostro amico Bob è stato hackerato durante la notte. E che fai, non ci scrivi un post a riguardo?

Ma certamente.

Ecco come si presenta oggi l’account del nostro amato:

1927005_10203204257091604_792620161_n

Un piccolo grande capolavoro dell’hackeraggio, le parole che ogni persona sana di mente avrebbe sempre desiderato dedicare a Grillo e Casaleggio, da quando hanno iniziato a far parte prepotentemente delle nostre vite di merda.

Io non ci credo però alla storia dell’hacker, devo essere sincera. Per me è stato un  altro miracolo di Gesù che finalmente si è deciso a creare un filtro speciale che permette a Casaleggio di tuittare solo quello che pensa veramente.

“CIAO SONO UN MEGA TROLL E VOI SIETE DEI COGLIONI!!11!!! UNO VALE U…NO, COL CAZZO”

Grazie Gesù.

Fa sempre ridere vedere i maestri dell’internet che è il futuro, gli inventori della democrazia del web, i capi del popolo della rete, perdere la faccia miseramente per colpa di un hacker-troll che, probabilmente, con un gioco da ragazzi, è riuscito ad accedere all’account e prima ancora al sito della Casaleggio Associati.

A voi non fa ridere?

Fa ridere finché non pensi che questa gente qui ci ha scartavetrato gli apparati genitali tutti con la rivoluzione dell’internet, la svolta web che solo lei potrebbe garantire la vera libertà e la democrazia dei popoli.

Fa ridere finché non pensi che i maghi del web non sanno mettere in sicurezza i loro sistemi informatici (mi scusino i tecnici, sto ovviamente utilizzando terminologie profane perché io mica sono Casaleggio), quindi figuratevi quanto valore possa avere qualsiasi loro operazione svolta in rete, dalle quirinarie, ai referendum, alle iscrizioni dei grillini, i quiz, sarabanda, vota l’espulsione della Boldrini, ma Napolitano morto a quanto lo date? ecc. ecc.

Fa ridere finché non pensi che abbiamo mandato in Parlamento ‘sta gente qui, che si fida pure di due cialtroni invasati che ti dicono due stronzate che manco le capisci e però sono così convincenti che comunque, nel dubbio, due click ce li fai pure. Tanto che ti costa?

Infatti. Il punto è questo. Che ti costa?

Non hai un cazzo da fare? Vota l’espulsione dei cattivi dissidenti del M5S!

Sei in pausa sigaretta? Caccia un ministro!

Che ti costa? Niente.

Ma è così maledettamente affascinante poter credere di contare qualcosa in un movimento che tutto sembra fuorché libero e democratico.
Però te l’hanno raccontata così bene la storia del potere del popolo della rete che ai Master of Puppets mica ci credi.

E poi tu clicchi, uno vale uno, democrazia dal basso, moVimento, partecipazione, popolo del web, rivoluzione… che belle parole eh?

Peccato.

Peccato che, rispetto alle decisioni dei boss, non valete un cazzo. Né voi che votate, né voi che vi siete fatti votare.

[S.T.]

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...