Curarsi con la droga.

“Non volevo dire quello che ho detto, scopri cosa volevo dire: clicca qui.”
(B. Grillo)

Era un po’ che lasciavo stare l’ortottero complottista, ma stavolta mi corre l’obbligo di rispolverare l’antico astio e parlare dell’ultima puttanata di Grillo, che ormai dice cazzate e le smentisce a una velocità di due Berlusconi e mezzo (stabilendo peraltro un nuovo standard di categoria). Bei tempi, quando non si rimangiava nulla, ci si poteva incazzare con più violenza.

Adesso invece è solo triste: prima una sbrodolata complottista su Veronesi che lucra sulle mammografie, poi la smentita. In mezzo, una pioggia di gattini.

veganiOvviamente si sono creati i soliti fronti di pro-sperimentazione, animalisti, anti-contro-vegani, antibigpharmisti. Ormai il teatrino ha uno sviluppo fin troppo prevedibile, in cui anche il fronte “pro-sperimentazione estrema”, laddove con “estrema” intendo quella che abbiamo fatto anche noi, si produce in commenti che sfociano nella violenza, violenza che però rischia di coprire col brusio di offese e litigi da social i messaggi sensati dei divulgatori scientifici, in una sorta di parodia razionalista dell’animalista da trincea.

E allora, ho avuto un’idea: perché non utilizzare tutte queste energie per lottare tutti insieme a favore della cannabis a uso ricreativo? Una volta legalizzata, sarebbe molto più semplice affrontare ogni discussione, purché prima di litigare entrambi i contendenti si facciano una canna. La canna è cruelty free, e se te la coltivi in casa eviti pure di dare soldi alle mafie.

Certo, poi a lungo andare i polmoni si ammalano e una parte dei coinvolti non potrebbe, per coerenza, curarsi, ma questo è un piccolo prezzo da pagare, e poi vìa, la coerenza non è precisamente in cima alle priorità di molte delle personalità coinvolte, anzi, dopo una canna è facile che, indipendentemente dalla fazione, all’interessato gl’importi una sega.

A me inizia a importarmi una sega anche senza canna, ma oh, se si riesce a far diventare la coltivazione legale mi accodo subito all’iniziativa.

Fate girare, magari funziona.

[M.V.]

Advertisements
Questo articolo è stato pubblicato in A Collo di Papero e contrassegnato come , , , , , , da Marco Valtriani . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Marco Valtriani

Marco Valtriani è l'ignobile ideatore di questo blog di dubbissimo gusto, fa il pubblicitario, l'autore di giochi da tavolo e quello che dà noia. Ha assunto nel tempo diverse identità farlocche al mero fine di trollare il prossimo, non sempre con garbo, spesso con gioia. Per hobby alleva grillini in un casolare di campagna, vendendoli agli alieni e ai poteri forti, e sparge scie chimiche per conto del NWO sugli allevamenti di beagle, come del resto fanno quasi tutti quelli della Ka$t4. Il motto della sua casata è "Hear Me LOL".

2 thoughts on “Curarsi con la droga.

  1. Che poi…. fosse anche stato un discorso leggermente più articolato e contestualizzato, ammettere per i 5stelle che hanno dei leader che sono EMERITI BIFOLCHI IGNORANTI in quasi OGNI MATERIA in cui PONTIFICANO è così difficile? ammettere di aver gettato delle ortiche dentro a un cesso (per esaltare la summa di “voto inutile”) il loro voto per gente che in due anni si è preoccupata di scie chimiche, scontrini, piattaforme telematiche mai inaugurate, mozioni per bandire il grano SARACENO dall’ITALIA, complottisti che fanno denunce ai tribunali, occupazioni INUTILI di tetti e banchi del Parlamento e che vanno a fare i podisti della Domenica (con tutto il rispetto ASSOLUTO per chi fa podismo, sia chiaro) per chiedere ancora la BUFFONATA DEL REDDITO DI CITTADINANZA …. ancora dopo due anni c’è gente che ha PELO SULLO STOMACO DI DIFENDERLI?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...