Che tipo di imbecille sei? Fai il test!

ostruzioni

Signori, in questo momento il disagio è innegabile. Non facciamo i buonisti del cazzo perché ormai il problema è più che evidente, lo vediamo nelle stazioni, nei bar, nelle strade delle nostre città, soprattutto al calar delle tenebre davanti ai locali… non facciamo finta di non vedere queste losche ragazzette in minigonna che cercano di sostituire la nostra storica marca di sigarette, proponendoci marche alternative e sconosciute con la scusa che ha gli stessi componenti delle nostre. Tolleranza zero! Adesso basta!  Tutte a casa!
Tant’è.

Pericolosamente vicini al periodo estivo (quello vero, previsto anche da lobbi massoniche quali Studio Aperto) durante il quale le vostre bacheche s’infesteranno di graminacei arti inferiori fronte-mare in perfetta posizione ore-dieci, questa rubrichetta vi augura happy summer con qualcosa che al mare si porta sempre, e che rimarrà in tema con quelle allegre attività che Facebook ci propina settimanalmente: UN BEL TEST! Tra l’altro – in confidenza – volevo dirti che lo so… sì, dico proprio a te, a te che pubblichi tutti i risultati dei test  accompagnati da finta battuta goliardica per convincerci che lo stai facendo solo per farti “du risate”. In realtà lo so che sei davvero convinto e angosciato perché Facebook ti ha detto che morirai a 40 anni, con 3 figli orfani subito (un maschio e due femmine) e che sei fatto del 10% di ipocondria, 20% di misantropia e 70% di rottura di coglioni. Tranquillo, non lo dico a nessuno. I paperi ti sono vicini.
Insomma, per non farvi sentire troppo inattivi durante l’ozio sub-ombrellone vi ho preparato un test. È ora di rilassarci e analizzare come vi è andata la prima parte di questo 2015 sui social, e quale disturbo da commento avete sviluppato. Oppure potete farlo tenendo in riferimento qualche web-amico, per capire in che categoria di disagio piazzarlo. Il test è facile, immediato, in stile old-school alla Cioè: il risultato del vostro profilo verrà calcolato solo e unicamente dalla maggioranza di risposte A, B o C. Se non trovate la risposta perfetta al vostro caso, scegliete quella che più si avvicina al pensiero o comportamento che fa più al caso vostro. Il test avrà un riscontro più veritiero e preciso se il tipo di commento che sceglierete è un commento copia-incolla, che sfoderate in modo ossessivo alla prima occasione utile.

1. Alle notizie riguardanti il caso delle due ragazze rapite in Siria, tu hai commentato sempre con qualcosa tipo

A) Andavano lasciate dove stavano, se la sono cercata e meritavano di peggio, magari gli piaceva! Hanno solo finanziato l’Isis coi nostri soldi! Altro che prigionia, sono pure ingrassate, chissà che hanno fatto!
B) Finalmente libere, sono angeli che fanno del bene, menomale che ci sono quelle come loro! Non si cambia il mondo dal divano di casa! La cattiveria non porta fratellanza! ❤
C) E i marò? Lo Stato si prodiga per due stronze, e chi va a salvare la patria niente? RUSPA.

2. Alle notizie riguardanti il problema dei barconi, dei clandestini e degli immigrati tutti, tu hai commentato sempre con qualcosa tipo

A) Prima gli italiani, non se ne può più! Se c’era il duce vedevi come li faceva tornare tutti da dove sono venuti!
B) Poveri angeli che arrivano dal mare, persi nel loro brutto destino, e che non meritano tutto questo. Menomale che c’è chi non sta a casa con le mani in mano e va a soccorrerli! ❤
C) E i marò? Tutto questo casino per aiutare parassiti che portano malattie e delinquenza, e niente per recuperare i nostri eroi nazionali? RUSPA.

3. Alle notizie riguardanti i fatti di Charlie Hebdo, tu hai generalmente commentato con qualcosa tipo

A) Se la sono cercata, continuavano a provocare. Va bene il diritto di satira ma loro esageravano! Le religioni non si toccano, e prima o poi quei coglioni te la fanno pagare.
B) #jesuischarlie ❤
C) Continuate a stare dietro alla Boldrini e Renzie e fate tutti i buonisti del cazzo! E ora abbiamo in casa tutti questi dell’Isis. Cosa facciamo, aspettiamo la tragedia? E nel frattempo i nostri marò sono in mano indiana, e per loro nessuno dice niente. #JESUISRUSPA

4. Quando è venuta fuori una qualsiasi notizia “allarme-shock-guarda il video” su qualcosa che crea danno agli esseri umani o agli animali, tu hai generalmente commentato con qualcosa tipo

A) Siamo le solite merde, piene di merda, ci vorrebbero i forni, e vedi poi come si ripulisce il mondo dalla merda! Sapone!
B) Il mondo rischia di diventare un posto sempre più grigio, ma menomale che queste cose si scoprono, che internet aiuta a diffondere verità, e se ci impegniamo torna sempre l’arcobaleno! ❤
C) Stiamo finendo come quei cazzo di cinesi a mandare tutto a puttane, mangiare di tutto, e i capi del mondo non fanno un cazzo. Continuate a votare Renzie, mi raccomando. RUSPA.

5. A qualunque notizia riguardante l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, tu hai sempre commentato con qualcosa tipo

A) Ma cosa cazzo ce ne frega? Cosa fa di più dignitoso di stirare, lavare, crescere figli, farsi il culo in fabbrica? E invece dobbiamo spendere sti cazzo di soldi. Usarli meglio no?
B) La dimostrazione dignitosa, grandiosa e fantastica che una donna può tutto! ❤
C) Va nello spazio a fare un cazzo: torna un’eroina. I nostri marò vanno India a difendere la patria: abbandonati. ASTRORUSPA.

6. Quando è emerso un qualunque articolo, o caso inerente il riconoscimento dei matrimoni gay, tu hai commentato sempre con qualcosa tipo

A) Stiamo scherzando? La famiglia è fatta da pene e vagina. Punto. È contro natura, vorrei vedere tutta sta gente malata a chiedere diritti se c’era Hitler. Qui stiamo proprio esagerando. Fate quello che dovete fare ma lontano da certi diritti (e dal mio culo: ehehehehehehe)
B) L’amore è amore in ogni forma di amore possibile. Certo, la completezza si ha con l’incastro perfetto di uomo e donna, un po’ come Adamo ed Eva, ma W l’amore, basta che sia amore! ❤
C) Non lo so, e poi cosa facciamo? Accettiamo anche gli harem come quegli arabi del cazzo? Gli facciamo adottare figli? La famiglia è papà e mamma, senza papà 1, 2, 3. Pensiamo ai marò, che invece hanno famiglie normali e nessuno li va a riprendere! RUSPA.

HAI TOTALIZZATO UN MAGGIOR NUMERO DI “A”: IL TROGLODITA QUALUNQUISTA

Presenti un’evidente disfunzionalità del lobo frontale, quindi la tua capacità di apprendimento e memoria sono compromesse, ecco perché vivi in un totale anacronismo, osannando epoche e personaggi storici che nemmeno conosci, altrimenti realizzeresti l’abnormità delle cazzate che vai dicendo. Generalmente frustrato, perché non hai abilità particolari se non il sollevamento pesi o pinte, segui maniacalmente il calcio o attività che prevedano un raduno qualunque fra gente da poco a molto incazzosa. Meneresti chiunque, sui social fai fuoco e fiamme, ma da solo sei inerme. Se fossi nato nel periodo storico che tanto pubblicizzi, saresti stato il primo a prendere fragorosi calci nel culo. E saresti diventato una comoda Palmolive in offerta speciale.

HAI TOTALIZZATO UN MAGGIOR NUMERO DI “B”: LA DOLCISSIMA INETTA

Al 90% sei una donna. Vivi in un mondo fatato che vedi solo tu, stile Maple Town. Spesso i tuoi interventi fanno salire il nazismo anche ai comunisti, perché nel bene o nel male non prendi mai una posizione tua, ed è tutto dolcissimo a prescindere. Il tuo buonissimo punto di vista su ogni cosa è quasi più irreale e urticante di quello “tutto nero” dei presi male. Insomma, sei qualcosa tipo “armiamoci di amore e partite, che io vi seguo da casa”, e l’aggravante è che sui social sei proprio tu a sottolineare che i presi male fanno nulla. Svegliati, perché nonostante tu sia abbastanza innocua, il fatto di procreare e crescere figli come fossero Orsetti del Cuore è comunque raccapricciante. (*guardare i link proposti con attenzione, provocano picco drastico della curva glicemica).

HAI TOTALIZZATO UN MAGGIOR NUMERO DI “C”: IL PAPPAGALLO ITALICO

Il problema è che il tuo cervello è in grado di immagazzinare uno, massimo due fatti alla volta nell’arco di un anno. Questo fa in modo che in te si crei un’affezione malata verso lo stesso pensiero, che peraltro non sai motivare data la compromessa o assente capacità cognitiva, e qualunque tua sinapsi confluisce in un loop degli stessi slogan. Il tutto inibisce qualunque capacità di ragionamento autonomo, e per questo motivo sei la gioia infinita dei nuovi “leader” italiani, che individuano nelle persone come te un clan di sostenitori pappagalli e senza personalità, pronti a seguire il pifferaio di turno come topini rincoglioniti dritto-dritto in cabina elettorale. Sui social vivete di vignette copia-incolla, siete creduloni a livelli imbarazzanti, e disseminate link del cazzo fermandovi al titolo. Date dello “sporco comunista” a chiunque la pensi diversamente da voi, e nel vostro frasario imparato a memoria troviamo espressioni quali “E le foibe?” “Comunista, dove dove?” “Tutti a casa”. Generate litigi assurdi dai quali fuggite con insulto finale quando vi accorgete che il vostro frasario è terminato e servirebbe conoscere le cose per continuare ad argomentare.

Avido Mark, per settembre riusciamo a inserire il tasto “terapia di gruppo”?

Sturate, gente, sturate… e buona estate.

[MC]

Annunci

3 thoughts on “Che tipo di imbecille sei? Fai il test!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...