Fertility Day: #OffreLaDitta

anovantagradi

Beatrice Lorenzin, a me, fa un po’ pena. Incompresa, vilipesa, adesso anche indigente, tanto da chiedere ai creativi del web di realizzare un’altra campagna per il Fertility Day a titolo completamente gratuito.

Che poi, pensavo, non è una brutta idea. In fondo chiunque può partecipare, soprattutto rimanendo ai livelli qualitativi delle campagne precedenti che fra slogan banali, foto di scarsa qualità, font illeggibili e uno scarsissimo tatto hanno dimostrato come non serva nessun talento o professionalità per sfondare in Italia, basta proporre una campagna a caso, anche se oscena, a una persona sufficientemente incompetente che occupi un ruolo istituzionale di rilievo.

E allora, cosa stiamo aspettando? Aiutiamo il nostro Ministro preferito con una serie di campagne mirate a salvaguardare la fertilità dell’italico popolo, ma soprattutto facciamolo gratis, usando l’hashtag #OffreLaDitta.

Va bene tutto. Font del cazzo, immagini brutte o riciclate, slogan offensivi, possiamo dare alla Lorenzin tutto quello che piace a lei, senza farle spendere un centesimo. Basta postarlo sulla sua bacheca, poi ci pensa lei a trasformare il tutto in un disastro mediatico.

E dunque, all’opera! Possiamo puntare sull’educazione sessuale, in modo che nessun semino vada perduto, magari prendendo in prestito (e per il culo) l’idea del cuore e dello spermatozoo della campagna originale.

offreladitta-01

Oppure prendere bellamente per il culo l’attuale Minstro, pardon Ministra, insomma *l* Ministr*, incentivando contemporaneamente un controllo stretto sulle nascite di quella disgraziata genia conosciuta come cattodem, o anche “il freno a mano dei diritti in Italia”.

offreladitta-02

O ancora puntare su un linguaggio giovane, sbarazzino e vagamente intimidatorio, scimmiottando le perle partorite (sorry!) dalla campagna precedente.

offreladitta-03

Infine, possiamo buttarci sulla discriminazione nuda e cruda, quella tanto becera quanto cara al Ministero della Salute. Ma, visto che sulla gente di colore è già stato detto abbastanza, si potrebbe cambiare soggetto, puntando su una sempreverde omofobia (quella della famosa Legge Che Non C’è, perché non si può discriminare il diritto di discriminare, che farebbe ridere se non facesse piangere).

offreladitta-04

Insomma, postate le vostre idee, i vostri slogan e i vostri elaborati sulla bacheca della Lorenzin, così è contenta. E magari risparmia due soldini ed evita di alzare ancora i costi della sanità per le fasce deboli.

Insomma, fate quel che volete; ricordatevi solo di tranquillizzare il Ministro Lorenzin sul fatto che tutto quello che posterete è gratis, e che #OffreLaDitta.

[B.K.]

 

 

Advertisements

2 thoughts on “Fertility Day: #OffreLaDitta

  1. Pingback: Sesso, Droga e Lorenzin. | non si sevizia un paperino

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...