Il Merdaio dell’Internet

La tua opinione fa schifo. E non serve a nessuno e a niente, se non a masturbare il tuo ego.

Basta aprire un qualsiasi social per rendersene conto, dove si trova una moltitudine di persone che sostiene con forza questa tesi, qualunque essa sia. E non ti servirà cambiare opinione, perché nello stesso posto, alla stessa ora, troverai una moltitudine di persone pronta a dirti che la tua opinione fa schifo. Perché tutti vogliono essere speciali, diversi, ma senza essere soli, cercando di essere uguali. Un istinto naturale e una necessità sviluppata. Ma come è facile immaginare i risultati sono un po’ quelli di un kebab tonno e Nutella, qualcosa per evitare la quale basterebbe un po’ di spirito critico.

Dopo un paio di decenni di panini, amore e fantasia, nati dalla fame per gli ingredienti suddetti, la cultura del primo mondo ha iniziato a incentrarsi sempre di più sull’individuo e sulla sua natura caratteristica, unica e speciale. Apparentemente un progresso da evoluzione dieci e lode, con il potere alla mente e alla fantasia di un individuo che aveva appena imparato il concetto di amore fraterno e archiviato le idee di odio e guerra come disastrose follie dell’umanità.
Poi, ne è uscito fuori questo:

E nonostante ‘sta cosa sembri poterci unirci tutti, l’insoddisfazione è alta e più che comprensibile, e il bisogno di sentirsi speciali resta.
Evidentemente per questo motivo sui vari social vediamo in continuazione attacchi, litigi, offese, minacce, abusi e quant’altro: perché il bisogno di unicità deve essere ancora soddisfatto, ma il livello umano è rimasto questo, quindi l’unico modo per essere speciali è esserlo SOPRA gli altri.

Ma come cazzo faccio ad inventarmi qualcosa di straordinario per subissare il prossimo, che rimanga nel tempo e che sia universalmente riconosciuto? Soprattutto, come faccio a farlo gratis, in tempo zero e senza impegno? Semplice: mi abbasso le braghe e cago in testa a qualcuno.

Ok, non sarò il re del mondo fino alla morte, ma per un attimo sono stato al di sopra di tutti. Ok, non di tutti, ma almeno di quello a cui ho cagato in testa. Ok, non sempre, ma almeno quando sento “plof” posso esultare. E posso rifarlo! Posso cagare in testa a un sacco di gente e, senza alzarmi nemmeno, abbassarli di così tanto da instaurare un nuovo standard qualitativo.

Plof.

E sarò il re.

Plof.

Chiaramente non tutto l’internet è una montagna di merda, ma vi garantisco che anche se uno solo in casa vostra cagasse ogni giorno in un angolo del salone, il colore dei quadri non sarebbe la prima cosa che noterei entrando.

Così tutte le persone che entrano difficilmente saranno spronate a cercare nuovi modi per migliorare l’arredamento. I più, tra le persone con un minimo di dignità, se ne staranno in disparte, o usciranno, qualche eroe rimedierà uno Scottex per dare una pulita mentre tanti, troppi altri, si diranno: “oh, sai cosa? PLOF!”.

E allora? Se la gente è così, le interazioni tra la gente saranno così. Vero, ma non vorrete mica alzare la testa un giorno ed accorgervi che tutti vi stanno guardando perché siete proprio voi che state cagando in soggiorno, magari non volete essere ricordati così.
Allora questo può essere un discreto esercizio: quando entrate in un social e scrivete qualcosa, Prima di premere “invio”, chiedetevi se state arredando, pulendo o plof.

E ricordatevi che no, la vostra merda non è considerabile un arredamento, se non nel vostro piccolo cesso di vita. Perché si può anche fare schifo, viverci e conviverci, ma con coscienza e coerenza; non è necessario essere speciali, soprattutto se l’unico modo che avete per esserlo è essere più stronzi degli altri.
E pure lì non primeggerete certo con un post su Facebook.

[D.C.]

Annunci

One thought on “Il Merdaio dell’Internet

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...