Dimmi cosa ne pensi e ti dirò ‘sti cazzi

Posted by

Persino la sezione “commenti” del sito dell’ANSA è una miniera di merda.

In quale sito d’informazione non lo è? Ma ci siamo abituati come alle cacche di cane in terra, allo smog cittadino o ai messaggi vocali di whatsapp.

Ciò non vuol dire che vada bene così.

Si dice che molta della cacca intellettiva che leggiamo nei commenti sia frutto della minoranza rumorosa.
Sarà certamente così, perché per fortuna o purtroppo ai più non frega un cazzo di niente, ma se crediamo nella “qualità” dovremmo evitare di affidare all’uomo della strada il corollario alle notizie, mentre se crediamo nella democrazia dovremmo evitare di ridurre le cause popolari allo sfogo di un commento su internet, chiudendo questa valvola e riportando la gente a dover affrontare i problemi con una partecipazione decisamente più concreta.

Comunque la vogliamo vedere, se abbiamo anche solo un minimo di intenzioni positive nella civilizzazione, la sezione commenti delle notizie risulta un danno per lo sviluppo sociale. Ed ora che ci penso bene, in pieno stile “si stava meglio quando si stava peggio”, in qualsiasi punto una realtà venga in contatto con il commento pubblico, quella realtà diventa merda.
Questo vale per la politica tanto quanto per le attività commerciali, là dove ogni tanto un curatore di pagina facebook riesce in una risposta da spot pubblicitario al prezzo di mille discussioni pubbliche stile “scroto”, in cui due coglioni si rimbalzano e s’intrecciano in pubblico con gran sofferenza per tutti.

Raramente un modo di dire è preciso come in questo caso lo è “dover prendere le distanze”. Un po’ per dignità personale, un po’ perché alla lunga c’è più da rimetterci che da guadagnarci, a meno che non si abbia un’attività che esclusivamente di quello vive, alimentata dalle miniere di merda per produrre fumo di chiappe (vedi partiti “popolari” e siti “bufalari”).

Internet ci offre una quantità di informazioni utili ed essenziali, uno strumento magnifico che potenzialmente potrebbe mettere la maggior parte dei cittadini in condizione di partecipare all’evoluzione del genere umano. O di scorreggiarci sopra.

Qual è il vostro caso?

[Stagione 4 Episodio 2]

[D.C.]

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...