Fuori dalla grotta

Posted by

Liberati i ragazzi rimasti bloccati in una grotta.

E non parlo di quelli italiani che hanno scoperto la politica ieri pomeriggio, ma di quelli thailandesi, che sono sì molto simili ma con qualche scusante in più.

Qualche giorno fa mi raccontavano di come gli abitanti di Matera furono finanziati dagli USA nel dopo guerra per lasciare i “sassi” e abitare la città nuova che sarebbe stata costruita appositamente per loro. Eisenhower, era rimasto talmente scioccato dalla vista di una società tribale in uno dei paesi più progrediti del pianeta (abbastanza da partecipare a guerre di serie A, almeno), da preoccuparsene personalmente.
I materani provarono quest’esperienza e dopo un brevissimo periodo abbandonarono le case per tornare alle grotte, perché quella era la loro storia, quella la loro natura, quella la loro struttura sociale, quella la loro idea di esistenza.

Chissà se oggi Eisenhower ci avrebbe pagato vaccini e libri di testo.

Comunque tutto questo per dire che se è vero che nessuno può tirarti fuori da una grotta dalla quale non vuoi uscire, è pur vero che non ne vorrai mai uscire se nessuno ti mostrerà come si possa stare fuori.

Che poi puoi anche tornarci nella grotta, ma almeno consapevole di cosa ci sia fuori, come sia stato il mondo nel frattempo.

È un pensiero che talvolta mi coglie: “sarei in grado di cavarmela se dovessi ritrovarmi in una grotta?”, cioè, saprei ricreare un ambiente progredito?

No.

Manco ‘na lampadina.

Dopo un paio di mesi dimenticherei anche come scorreggiare.

E deve essere successa una roba del genere. Non so se la gente si sia rinchiusa nella grotta catodica o semplicemente tra le calde mura del ritardo, ma i trogloditi che ne emergono di tanto in tanto per interagire con il mondo esterno sono campioni antropologici da museo, e sono sempre più numerosi. Più dei visitatori dei musei, per esempio.

Il rischio, per quel poco di brava gente che c’è in giro, è che la lotta su tre fronti (lo struggimento per il progresso, la vita quotidiana e il contrasto all’ignoranza) sia uno scontro suicida. Il che sta portando i più a scelte radicali come “diventare come loro”, “levarsi dai coglioni”, “sfruttarli per truffe e/o elezioni”, o lasciarli uscire tutti e occupare le loro grotte, magari portandosi qualche libro per ricordarsi un giorno che la terra è tonda e le malattie sono una cosa da evitare.

Risultati immagini per really

L’unica certezza è che aspettare la fine di questo “periodo” non sarà una soluzione ai nostri problemi civili, perché possiamo pure comprare le case, ma se siamo cavernicoli, cavernicoli resteremo. E se non sarà l’immigrazione sarà l’orientamento sessuale, se non saranno i vaccini sarà l’alimentazione, se non sarà la libertà sarà la cultura. Ci sarà ancora un bersaglio per la clava, anche quando sarà cambiato il suonatore di piffero che ci attrae fuori.

[D.C.]

Annunci

One comment

  1. Hai qualche fonte sulla storia di Eisenhower? Da quel che ne so io è stata una decisione politica, date le condizioni igienico-sanitarie dei quartieri. Ma allo stesso tempo la vita nei Sassi aveva una componente sociale/comunitaria che nei nuovi quartieri mancava, ed è per questo che alcuni (non tutti) decisero di tornare. E non si tratta di caverne, ma di case in tufo.
    Capisco che serva alla metafora l’opposizione caverna – luce, ma penso sarebbe il caso di riconoscere che abbiamo tutti una mentalità tribale, sarebbe meglio cercare di diffondere la cultura ed applicare la legge piuttosto che dividerci in noi e loro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.