Opinioni

beata ignoranza: pillole di razionalismo non diluito

Oggi, dopo tanto tempo di assenza, vorrei scrivere di un argomento scomodo, perché, dopotutto:
“se dici qualcosa che non offende nessuno, non hai detto niente” O. Wilde.
Vorrei parlare di opinioni. Le mie, le vostre. Del perché fondamentalmente le vostre opinioni non contano un cazzo e del perché neanche le mie opinioni contano un cazzo. Ma soprattutto vorrei scrivere di come siamo tutti convinti del contrario.

Continua a leggere

Advertisements

“Non spetta a te decidere”

beata ignoranza: pillole di razionalismo non diluito

“No, caro cittadino, non spetta a te. Della tua vita non puoi decidere, perché l’unico che può decidere è Dio!”

“Questo chi lo dice?”

“Dio!”

Continua a leggere

Monopolio dell’etica

L’etica è quella cosa che ci fa distinguere il bene dal male, il giusto dallo sbagliato.
Prima ancora di entrare nel merito dell’articolo vorrei premettere una cosa: esiste un’etica assoluta? Un ipotetico codice di leggi che distinguono ciò che è bene da ciò che è male?
Personalmente penso di no.
2000 anni fa era giusto uccidere una moglie infedele. Non solo era permesso, ma era proprio “giusto” e “buono”. Le persone erano convinte che le donne infedeli meritassero tale punizione e nessuno ci vedeva niente di male. 200 anni fa era giusto impiccare un pirata. 123 anni fa era giusto uccidere qualcuno per punizione anche in Italia (solo nel 1889 è stata abolita la pena di morte in Italia). Oggi è giusto rinchiudere una persona in una stanza di due metri per due, costringendolo a rimanere lì per anni e anni.
Continua a leggere

Green Hill

beata ignoranza: pillole di razionalismo non diluito

Apro facebook e mi trovo in bacheca un buon numero di foto tratte da un gruppo (che non nominerò per non fargli pubblicità), dove si inneggia alla chiusura di Green Hill.
Immagini struggenti di piccoli cuccioli che ci guardano con aria affranta con accanto delle scritte a caratteri cubitali del tipo “Non ti faccio pena? Non lasciare che dei brutti scienziati pazzi mi torturino per saziare la loro sete di sangue e di denaro“. Ecco, forse la scritta non era proprio questa, ma il testo sopra le righe era chiaro.

Vedo l’immagine, la elaboro mentalmente e, nel giro di una manciata di secondi, mi incazzo. Lo so, è sbagliato, ma mi incazzo comunque e per spiegare\giustificare la mia incazzatura ho deciso di scrivere questo pezzo.
Continua a leggere

Siamo tutti scienziati

beata ignoranza: pillole di razionalismo non diluitoSembrerà strano, ma siamo davvero tutti scienziati.
Non tutti, però, siamo consapevoli di esserlo.
Spesso ho visto persone riempirsi la bocca di parole come “la scienza non può spiegare tutto, io credo in XXX” sostituite XXX col nome di un dio qualsiasi o di una qualsiasi pratica pseudoscientifica, come l’astrologia o l’agopuntura.
Un giorno vi parlerò, forse, anche di queste cose, ma adesso voglio rimanere focalizzato su una domanda a cui, incredibile a dirsi, pochi sanno dare una risposta corretta:

Cosa è la scienza?
Continua a leggere

C’è a chi non serve

beata ignoranza: pillole di razionalismo non diluito

Sì, per iniziare questa mia rubrica vorrei parlarvi di qualcosa di importante, di serio. Fingermi una persona impegnata e conquistare così la vostra fiducia per le cavolate che scriverò nelle settimane a venire.
Continua a leggere