Scegliete voi quale vi garba di più.

collodipapero

Ormai l’avrete letto tutti, del casino che è a seguito dell’ennesima causa per diffamazione a carico di Beppe Grillo, denuciato dal PD per un articolo sul suo blog. Che il megafono\titolare\padrone\leader del movimento sia indagato per diffamazione non è una novità. Grillo ha patteggiato per nel 2003 per le offese alla Montalcini e ha altre tre condanne, più recenti, per lo stesso reato. “L’onestà andrà di moda”, certo, ma nel frattempo la faccia di culo rimane un evergreen.

La cosa ganza, a questo giro, è che Grillo si è infilato in un ginepraio di schiaffi da cui uscirà indenne solo nella mente dei suoi seguaci più lobotomizzati. Adesso è il momento di vedere se i coglioni sono un paio, come dovrebbe essere in natura, o sono la maggioranza, come sostengono i più feroci detrattori dei cinquestelle. Dell’argomento hanno già parlato in tanti, ma io non voglio dimostrare che Grillo è uno stronzo, o ha torto, o chissà che: voglio chiedere una cosa a chi lo vota e lo sostiene.
Continua a leggere

Advertisements

Uno vale x²+1=0

collodipapero

Gli attivisti cinquestelle, ossia i votanti certificati del blog di Beppe Grillo, sono chiamati in questi giorni a decidere sulle alleanze in Europa: possono scegliere di lasciare l’EFDD di Farage facendo confluire i propri parlamentari all’interno del gruppo ALDE, guidato da Guy Verhofstadt, ossia – sempre secondo Grillo, the web remembersuno degli “impresentabili” del Parlamento europeo. Chi l’ha decisa questa cosa? Bravi, avete indovinato: Beppe Grillo.

Continua a leggere

Fine delle trasmissioni.

collodipapero

Prima o poi doveva succedere. Per una serie di motivi personali, e per altri motivi che ahimé è opportuno tacere, Non si Sevizia un Paperino deve sospendere la pubblicazione dei post.
Si tratta in parte di una scelta, in qualche modo anche dolorosa, e in parte di una piccola forzatura atta a tutelare sia i nostri redattori che le nostre idee.

Continua a leggere

Uno, nessuno, centomila. Scelgo la tre.

“Non hai veramente capito qualcosa fino a quando i Paperi non l’hanno usato per insultare tua nonna.”
(A. Einstein)

Interrompiamo le trasmissioni per un annuncio.

100.000. Cazzo, siamo arrivati a 100.000.
100.000 click sui nostri articoli.
Sono davvero tantissimi, decisamente più di quelli che ci meritiamo, ma d’altra parte li avete fatti voi, e chi siamo noi per giudicare?

Grazie a tutti i redattori, presenti, passati e futuri, ai numerosi rosiconi che si sono cimentati nella pesca all’insulto vincendo copiosi e fantasiosi premi, e ovviamente grazie ai fan, ai lettori, ai mipiaciatori, ai retwittatori, a chiunque si sia fatto una risata con noi e l’abbia fatta leggere a qualcun altro aumentando di poco, ma significativamente, l’ammontare di odio nel mondo.

Grazie a tutti.

Le sevizie riprenderanno regolarmente fra pochi minuti.

Democrazia

“Mio padre ha sempre creduto che fare l’amore con qualcuno fosse una cosa sacra e che non doveva succedere prima del matrimonio. In realtà, teoricamente, questo è sempre stato anche il mio ideale. Ma, oggi come oggi, è impossibile poter pensare di arrivare vergini al matrimonio.”
(L. Boldrini, discorso alla Camera)
Io l’avevo detto. L’unica mossa che poteva avere senso nel triello Bersani-Grillo-Berlusconi, l’unica chance che aveva il leader del PD di sparare a Sentenza (a parte sperare in sentenze) era quella di scaricare la pistola dell’avversario più sprovveduto.
Perché, diciamocelo, il Grillo Parlante e la Volpe un risultato così, che desse responsabilità più grosse di fare un’opposizione incazzata, non se l’aspettavano.
Scriverei un lungo pezzo su un ipotetico dopo elezioni grillino, ma l’ha già fatto Nebo che scrive davvero troppo meglio di me, per cui parlerò d’altro.
Continua a leggere

Caro Popolino

Saremo liberi con le buone o con le meno buone. È un diritto dei popoli essere liberi. Ci fanno la guerra in tutti i modi ma alla fine pagheranno perché i popoli vincono.”
(B. Grillo)
Caro Popolino,
Posso chiamarti Popolino, vero? Tu sei così bravo con gli epiteti simpatici!
Oggi sono qui per spiegarti una cosa che ti è evidentemente aliena, insieme alla medicina, alla genetica, alla tolleranza, all’economia e all’igene personale.
Vediamo, come posso spiegarti? Come posso spiegarti quell’affascinante arte che è la logica?
Continua a leggere