Diamoci una mano. In faccia.

Passavo per strada e sentivo degli anziani, parecchio anziani, di fronte alla bocciofila discutere animatamente: “Pia’ pe’r culo nun ce sta, cioè finché se scherza giocamo, ma che m’arzi a mano ‘n faccia no”.

“‘a mano ‘n faccia no”.

E mentre il consiglio di lasciare i nipoti con i nonni perché vengano permeati dall’anziana saggezza diventa un concetto che sfuma tra la misoginia e la frustrazione. Mi viene in mente che nonostante l’importanza che apparentemente diamo al concetto di famiglia, in verità non stiamo facendo nulla per curarla.

Leggevo ad esempio che un giudice ha dichiarato sufficiente uno scambio di messaggi virtuali per determinare l’infedeltà del marito e il conseguente divorzio con pagamento di duemila euro al mese per la moglie e altri tremila per i figli.

Amen. Continua a leggere

Advertisements

“Voglio vivere così, col culo in faccia”.

collodipapero

Cagliari. In una scuola di suore vengono attrezzati bagni separati per i bambini extracomunitari. Accidenti, ma com’è possibile? Nelle scuole del Papa Dellaggente™ succedono queste cose? Non è possibile! Questo papa che ha fatto tanto per tutti (non è vero) permette queste aberrazioni razziste e ignobili? Boh. Mentre la scuola, sommersa da un fiume di polemiche e merda, fa un passo indietro, il papa che fa?

Fa quello che qualsiasi papa innovatore, progressista e buonissimo farebbe in questi casi: si lancia in una sacra crociata contro qualcosa che non esiste.

Continua a leggere

La Sacra Famiglia Unita

Mette alle fiamme la compagna incinta.

Per i testimoni lui nemmeno salutava sempre.

Ma mentre si prega perché la donna si salvi onde evitare che la bimba finisca in affidamento a qualche famiglia di frociacci cattivi, nessuno sembra considerare la colpa della vita nel peccato che viveva questa famigliuola per bene: non erano sposati, movente certo per una storia finita a puttane.

Lei un’acuta estetista, lui un buon drogato, quindi nessuna obiezione alla gravidanza, se non fanno figli queste famiglie per bene, allora chi?

Continua a leggere

A favore dell’uso del cervello.

razzista3

È tanto che non scrivo.

Impegni, pigrizia, lavoro, e intanto i miei motivi di razzismo si accumulavano, fino al punto di essere più disgustato del solito.

Continua a leggere

Settimo cielo.

collodipapero

Infuriano le polemiche intorno a Krzystof Caharamsa, il prete gay che ha fatto coming out e ha dichiarato anche di avere una relazione stabile. Purtroppo il partner non è minorenne, e hanno dovuto rimuoverlo dagli incarichi.

Continua a leggere

Mortacci Nostra

Nessuno vuole negri disperati in giro per casa.

Arrivano senza una lira in tasca, sono sporchi, stanchi, senza prospettive, magari senza donne, incattiviti dalla vita dura, pronti a tutto, sono un pericolo.

Sono pezzi di merda, sono stronzi, infami, bestie che odiano e maltrattano, che usano violenza appena possibile, pronti a schiacciare il più debole appena ne trovano uno.

Sono pronto a firmare che sia così.

Cioè, che fra migliaia che arrivano ce ne sia almeno uno così, sono pronto a scommetterci. Continua a leggere

Perché non è giusto incazzarsi (o figli di vostro padre)

Possiede 1243 immobili, non paga le tasse.

Angiola Armellini nasce figlia di costruttore, senza colpe e con poca scelta si ritrova a gestire una parte della collezione di famiglia, una quantità di immobili che nemmeno se mio padre avesse collezionato caccole ne avrei avute da gestire tante. Mio padre invece colleziona cazzi, e me ne ha già mollati tanti che se fosse stato un reato avrei dovuto dichiarare di essere la nipote di Mubarak, per venirne fuori.

Continua a leggere

A chi giova l’omofobia se non a Giovenale?

tupperwaste

Solitamente sono una persona piuttosto tollerante e riesco ad accettare anche le opinioni stupide degli altri.

Solitamente, appunto. Oggi no, voglio concedermi quest’eccezione.

Da qualche giorno, è tornata alla ribalta una notizia di qualche mese fa che forse non si era cagato quasi nessuno, oppure io sono molto distratta (cosa altamente probabile ma non è questo il punto).

Dicevo, questa notizia ha stravolto il nostro mondo fatto di piccole grandi certezze, come: dopo la mezzanotte vanno in giro i defloratori, i bambini fanno oooh, i tedeschi sono sempre incazzati, sulla pasta col tonno non ci va il parmigiano, e via discorrendo.

Continua a leggere

Tempo di stare vicini

Fumata nera. Obama:

E grazie al cazzo!

Papa USA come gli altri“.

Fa ridere perché è vero.

Sono stretti in Conclave gli alti prelati della chiesa, sono stretti i capi di stato dei paesi con numerosi elettori cattolici, sono stretti i grillini attorno al megafono in parlamento, sono stretti i parlamentari PDL fuori dal palazzo di giustizia.

Sembra di essere a Natale.

E si sa, il Natale quando arriva arriva.

Continua a leggere

Bambini prelevati e genitori da rinchiudere

Prelevato un bambino dalla forze di polizia per l’affidamento paterno.

Insorge la madre.

Non possiamo davvero esimerci dal sommarci alla massa d’imbecilli che si sono sentiti in dovere d’intervenire in una storia di cui non conoscono un’amatissima minchia.

Perdonerete l’astio sorgente dal trattare un tema alla base dell’attuale infimo stato sociale: la totale irresponsabilità civile e morale dei singoli cittadini, in particolar modo nel loro ruolo fondamentale (e sempre più fallimentare) di genitori.

Siete tutti sconvolti dal video dei poliziotti che prelevano a forza un bimbo riluttante vero?
Continua a leggere