Come dovremmo chiamarli?

collodipapero

Siccome ultimamente abbiamo affrontato (male) temi davvero molto pesanti, come il suicidio, l’eutanasia e Adinolfi, questa settimana vorrei parlare di un episodio molto “leggero” e di un tema ad esso strettamente connesso. Mi piacciono le associazioni di idee, sai, come quando uno ti dice una cosa e tu mentalmente la colleghi a un’altra: “salvini” e “razzista”, “scissione” e “sinistra”, “dio” e… uhm, no, qui ce ne sono un sacco e de gustibus non disputandum est: ognuno ha il suo animale preferito.
Continua a leggere

Annunci

Sarò anche storpio, ma i miei gliel’hanno fatta vedere!

L’Emilia Romagna approva l’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione al nido.

L’unica vera proprietà dell’essere umano è il proprio corpo e obbligare questo corpo a delle modifiche forzate è una delle maggiori prevaricazione che altri uomini o la società organizzata possano perpetrare nei confronti dell’individuo.

Ma la vita è fatta di molti pesi e di molte misure.

Così l’ingiusto diventa necessità, financo giustizia, talvolta.

Continua a leggere

Aristerinodusodìa.

anovantagradi

L’aristerinodusodìa (dal greco “ἀριστερά”, sinistra, “ῥίς“, naso e “δυσωδία“, puzza) è una patologia piuttosto comune che colpisce una porzione della popolazione ormai tragicamente limitata. Stavolta vi parlo col cuore in mano, giacché tragicamente ne sono afflitto anche io e in maniera piuttosto grave. Continua a leggere

Agnomocoprite.

anovantagradi

L’agnomocoprìte (dal greco “ἀγνώμον”, ignorante, e “κόπρος”, sterco) è una patologia piuttosto diffusa in una discreta porzione degli aventi diritto al voto in Italia. Si tratta di una regressione progressiva a uno stadio mentale sub-umano che può essere tradotto, usando termini comprensibili ai più, con l’espressione “ignorante come la merda”. Continua a leggere

10 modi per festeggiare Halloween se sei cattolico

anovantagradi

La chiesa cattolica ha sempre avuto un rapporto conflittuale con Halloween. Più di ogni altra, grazie soprattutto all’impulso del mai troppo compianto padre Gabriele “Ninja di Dio” Amorth, è sempre stata l’Associazione Internazionale Esorcisti a scagliarsi contro la blasfema All Hallows’ Eve, colpevole di incitare i giovani al satanismo al pari e anche di più di roba pericolosissima come Harry Potter, i videogiochi, la musica rock e pure qualche gioco da tavolo. È uscito il solito articolo delirante sui pericoli di Halloween anche quest’anno (il 2016 per noi, il 1416 per chi l’ha scritto) e la cosa mi ha portato a pensare: ma come fa un cattolico praticante a festeggiare Halloween senza incorrere nel furiosissimo sdegno divino? Ecco quindi la mia  lista di 10 cose divertenti che un cattolico può fare per Halloween.

Continua a leggere

Anestetelegia.

anovantagradi

L’anestetelegia (dal greco “ἀναίσθητος“, imbecille, e “ἔλεγχος”, argomento) è quel micro-universo di idee e pensieri espresso da chi pare ossessionato di apparire, agli occhi di chiunque provi a argomentare seguendo un filo logico, come uno stronzo rincoglionito. Continua a leggere

Capodanno col botto!

Anche quest’anno, un nutrito gruppo di cretini si produrrà in uno scoppiettante spettacolo sparando petardi più o meno legali per la gioia di grandi e piccini, al nobile scopo di rimarcare la validità della teoria dell’evoluzione.

Qual è il vostro botto preferito? Avete già scelto l’arma adatta per assassinare i coglioni di migliaia di cani? Se siete fan delle esplosioni di fine anno, ricordatevi che a sparare i Miniciccioli sono buoni tutti: se volete fare gli imbecilli, fatelo fino in fondo e siate creativi! Aprite i petardi e fatevi in casa le vostre “bombe” artigianali, riempite di polvere da sparo le bottiglie di vetro, esplodete i vostri botti dentro contenitori di metallo, mettete i Cobra sotto i piatti di porcellana, accendete i Magum come se fossero sigari, infilatevi i Mefisto nel culo.

Continua a leggere