Fatti non foste a figliare come bruti

Dai ministri ai fascisti un grido ci unisce: figliate!

In questi giorni si legge da molte parti la risposta di una quantità di giornaliste, blogger e donne in libertà alle recenti, ennesime, esaltazioni della maternità da parte di esponenti governativi. Non una roba tipo: “mi piace fare la mamma”, più qualcosa del genere: “noi donne nasciamo per essere madri, tutto il resto so’ cazzate.”.

Io invece non sarei così selettivo: pure queste so’ cazzate.

E ora diamo una voce maschile del tutto non richiesta al coro dei “non credo proprio”.

Continua a leggere

Annunci

“Voglio vivere così, col culo in faccia”.

collodipapero

Cagliari. In una scuola di suore vengono attrezzati bagni separati per i bambini extracomunitari. Accidenti, ma com’è possibile? Nelle scuole del Papa Dellaggente™ succedono queste cose? Non è possibile! Questo papa che ha fatto tanto per tutti (non è vero) permette queste aberrazioni razziste e ignobili? Boh. Mentre la scuola, sommersa da un fiume di polemiche e merda, fa un passo indietro, il papa che fa?

Fa quello che qualsiasi papa innovatore, progressista e buonissimo farebbe in questi casi: si lancia in una sacra crociata contro qualcosa che non esiste.

Continua a leggere

Errori di Marketing

Il papa attaccato dagli animalisti.

Il buon Francesco scivola proprio sul suo terreno: un errore di marketing gli ha fatto proferire parola riguardo gli animali domestici, e non era “puccipù”.

Ovviamente chiamare in causa la categoria di persone più permalosa e aggressiva dopo la sezione vegan dell’ISIS non avrebbe potuto avere risvolti positivi nemmeno affermando il concetto più ovvio dell’umanità.
Ossia quello che ha fatto il povero Francesco, che o ha toppato alla grande, o voleva accaparrasi un po’ di pietà ergendosi a martire della civiltà.

Continua a leggere

Che Vergogna

Coperti i nudi ai musei capitolini per la visita di Rouhani.

Il primo ministro iraniano avrebbe potuto non gradire. E pensare che per Charlie Hebdo hanno dovuto fare una strage. Per fortuna Donatello è già morto.

Ce ne cale il giusto, se ci abbassiamo le braghe con i cattolici non vedo perché non farlo con i musulmani o con gli ebrei. Gli ebrei, che da quando ha scoperto che hanno i soldi piacciono pure a Salvini. Continua a leggere

Fede antiproiettile.

collodipapero

Giubileo, apertura a rischio flop: dopo gli attacchi di Parigi sono crollate le prenotazioni dei fedeli. Immagino che i più abbiano giudicato saggio essere timorati di dio, ma ancor più saggio essere timorati delle bombe. Non si sai mai, in effetti: magari uno becca uno di quei momenti della vita del dio di turno in cui onniscenza, onnipresenza e onnipotenza sono temporaneamente disabilitate in virtù di un non meglio specificato “operare per vie misteriose”.

Continua a leggere

Mi piace il Papa ma non la chiesa

Ai cattolici italiani piace il papa ma non la chiesa.

Anche il protagonista di un giorno di ordinaria follia s’incazzava perché la pubblicità del panino non corrispondeva all’aspetto del panino vero e proprio.

Ma insistere nel voler sostenere questa posizione è come votare fascista perché mi piace la parte dell’edilizia popolare, però no che si picchiano i negri o le leggi marziali.

Oh, mi piace il cazzo ma mica so’ frocio. Continua a leggere

L’uomo di paglia.

anovantagradi

Una delle fallacie logiche più diffuse è lo straw man, o “uomo di paglia”. È molto semplice: in una discussione, o in risposta a una domanda precisa, si propone un nuovo argomento che distolga l’attenzione dalla materia del dibattere, utilizzando un tema in apparenza afferente alla discussione. Soprattutto se si utilizza qualche trucchetto retorico, come citare un aneddoto o un dato di qualche tipo, si ottiene l’effetto di spostare la discussione dal primo al secondo argomento, in modo che il primo, di fatto, non venga affrontato. Il nuovo argomento può anche essere importante in sé, ma nella discussione in oggetto è secondario, è stato introdotto espressamente per evitare l’argomento precedente. Se l’operazione retorica riesce, però, sembrerà che l’avversario sia riuscito a ribattere sul primo argomento nonostante in realtà abbia dato risposte solo sul secondo.

Continua a leggere