Omeovita

Passata senza conseguenze la giornata mondiale dell’omeopatia.

Ma l’apparenza inganna, purtroppo l’omeopatia è solo un sintomo di una società malata d’ignoranza. L’ignoranza come valore, l’accettazione della stessa e il conseguente decadimento delle facoltà mentali individuali e quindi collettive.
Come vivere un film di Tomas Milian in cui Bombolo non scorreggia.

Continua a leggere

Annunci

Vaccini: vi stanno prendendo per il culo.

collodipapero

La settimana scorsa ci sono stati diversi commenti un po’ pepati perché, in un articolo che parlava di tutt’altro, abbiamo citato la questione vaccini. Se posti la parola “vaccino” su Facebook, non importa se inserita in un contenuto che verte su altri argomenti, scatenerai orde di commentatori monotematici, un po’ come se parli di veganesimo, se auguri “buon natale” sul gruppo Facebook dell’UAAR o se posti il nuovo logo della Juventus.
Continua a leggere

Perché il Movimento 5 Stelle non può governare.

collodipapero

Antefatto uno. Livorno. Filippo Nogarin, sindaco della città, tuona su Facebook contro i vaccini obbligatori. Al di là delle castronerie scientifiche contenute nel post, la cosa che mi preme far notare è questa: alle rimostranze di un’utente, il sindaco risponde “Allora lo stabilisse una norma nazionale. Ma perché si devono fare solo in Toscana?”. Perché? Nogarin, guarda che è semplice: perché le vaccinazioni sono materia sanitaria, e le questioni di natura medica sono di competenza regionale, in base alle norme sull’autonomia in campo sanitario attualmente vigente. Se il sindaco di Livorno avesse voluto altrimenti, come pare, avrebbe potuto comodamente votare Sì al referendum costituzionale e cambiare le cose ma, evidentemente, non sa come cazzo funzionano le Regioni. Per dirla breve, è un’istituzione che ignora il funzionamento delle istituzioni.

Continua a leggere

Coprofagia o Babbo Natale?

Lo dice papa Francesco.

Dice che i mass media non dovrebbero alimentare la coprofagia della gente. A fargli ingoiare stronzate bastano lui e la sua chiesa.

‘Sta cosa della religione che pretende esclusiva su tutto sta diventando davvero un problema se vuol calpestare i piedi pure ai suoi maggiori sostenitori: i mezzi d’informazione o, come li definisce lui (e qualche milione di complottisti della domenica) di disinformazione. Continua a leggere

Aristerinodusodìa.

anovantagradi

L’aristerinodusodìa (dal greco “ἀριστερά”, sinistra, “ῥίς“, naso e “δυσωδία“, puzza) è una patologia piuttosto comune che colpisce una porzione della popolazione ormai tragicamente limitata. Stavolta vi parlo col cuore in mano, giacché tragicamente ne sono afflitto anche io e in maniera piuttosto grave. Continua a leggere

10 modi per festeggiare Halloween se sei cattolico

anovantagradi

La chiesa cattolica ha sempre avuto un rapporto conflittuale con Halloween. Più di ogni altra, grazie soprattutto all’impulso del mai troppo compianto padre Gabriele “Ninja di Dio” Amorth, è sempre stata l’Associazione Internazionale Esorcisti a scagliarsi contro la blasfema All Hallows’ Eve, colpevole di incitare i giovani al satanismo al pari e anche di più di roba pericolosissima come Harry Potter, i videogiochi, la musica rock e pure qualche gioco da tavolo. È uscito il solito articolo delirante sui pericoli di Halloween anche quest’anno (il 2016 per noi, il 1416 per chi l’ha scritto) e la cosa mi ha portato a pensare: ma come fa un cattolico praticante a festeggiare Halloween senza incorrere nel furiosissimo sdegno divino? Ecco quindi la mia  lista di 10 cose divertenti che un cattolico può fare per Halloween.

Continua a leggere

L’obiezione di coscienza dei medici è una merda?

collodipapero

Versione breve: sì.

Versione lunga: sì, è una merda ed è anche un’anomalia pericolosa. Da che mondo è mondo, l’obiezione di coscienza consiste nel rifiutare di ottemperare a un dovere imposto dalla legge adducendo come motivazione il fatto che vada contro alle proprie convinzioni etiche, morali o religiose; in quasi tutti i casi e gli Stati, però, l’obiezione di coscienza implica che chi rifiuta di compiere il suo dovere debba in qualche modo compensare la sua scelta.

Continua a leggere