Tutti i numeri del deficiente.

collodipapero

Esistono, su internet, alcune pagine che – per motivi di studio – contengono tutti i numeri esistenti in un certo intervallo, per esempio una pagina può contenere un elenco autogenerato di tutti i numeri da 1 a 9999999999, con evidenziati in grassetto tutti i numeri primi. Ce ne sono molte, la finalità di solito è vedere come si comportano i motori di ricerca di fronte a questi tipi di contenuto. Per pura coincidenza, spesso la lunghezza di questi numeri è identica alla lunghezza dei numeri di telefono italiani. Molte persone, cercando su google il proprio numero di telefono, arrivano su queste pagine e, evidentemente incapaci di capire di cosa si tratta, vanno in paranoia chiedendosi chi e come abbia pubblicato il loro numero, minacciano denunce inventandosi reati, vedono in questi siti la prova di un qualche complotto giudaico-massonico-rettiliano mondiale globale o, più semplicemente, insultano direttamente il webmaster che come si permette di scrivere il mio numero?
Continua a leggere

Annunci

Sciaf sciaf. Sciaf.

scusate

Siccome siete delle merde, ma non vi piace doverlo riconoscere, avete tirato fuori tutta la scarsissima astuzia di cui è capace il vostro grumo di materia grigia per giustificare la convinzione che le merde fossero gli altri. Spesso, quando siete stronzi a questo livello, il cervello vi serve solo per trovare sempre nuovi modi per pararvi il culo e non riconoscere quanto siete merde. E infatti, anche stavolta.

Continua a leggere

Marò che errore!

Folla a Malpensa per il rientro dei due italiani detenuti in India.

Cori, lacrime e gioia, famiglia, amici e un carico di speranza per un futuro riconquistato a dispetto della speranza smarrita nelle aule dei tribunali indiani.

Stava proprio per iniziare il tripudio di tastiere e condivisioni quando le parole “ingiustamente accusati d’omicidio” hanno colpito il pubblico della rete come una doccia di pecorino su un’orgia.

Continua a leggere

Parentele parodontali

Ormai grandi, adulti oserei dire, e vaccinati, conserviamo ancora un piccolo ricordo di quei momenti in cui perdevamo gli ultimi dentini sostituendoli con denti veri e smettendo di apparire handicappati di fronte al mondo.
E’ il ricordo della soddisfazione di uscire da quella condizione fisica e mentale di ritardo nei confronti delle persone a cui qualcuno avrebbe affidato qualcosa più di un lecca lecca alla camomilla.

Oggi che la vita si è allungata e i social network permettono di urlare al mondo il proprio ritardo, uno dei dentini traballanti dell’umanità è senza dubbio la parentela dichiarata.Questo incisivo ballerino si manifesta principalmente negli account di Facebook, con una sequela di parentele ad minchiam che generalmente iniziano con “vedova” o “sposata con XX“.

Ben arrivati a minkiolandia.
Continua a leggere