Chi ha paura del gender cattivo?

razzista3

Sta succedendo adesso, mentre scrivo.
A Roma, in Piazza San Giovanni, si sono riuniti in tanti (un milione, dicono gli organizzatori, sparando più in alto persino degli 800000 di Grillo nella stessa piazza, che ne contiene al massimo 250000 belli magri), tutti uniti e compatti nel tentare di negare i diritti al prossimo.


Lo so, io non dico niente di nuovo, non sono il primo né sarò l’ultimo, ma sono incredibilmente disgustato da un Paese in grado di dare esposizione mediatica a chi si proclama contro questa fantomatica teoria del gender che verrebbe insegnata nelle scuole, contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso che minerebbero la sacralità dell’unione tra due persone normali che dopodomani però saranno libere di divorziare perché la sacralità dura finché non mi sono rotto il cazzo, che diavolo, sono disgustato da Alfano, Pagano, Gasparri, Sacconi, Giovanardi, Formigoni, Binetti, Roccella e tutti i politici che si schierano a favore di questi movimenti, così come sono disgustato da chi si ostina a non capire che l’Italia è uno stato laico, sono disgustato dal Vaticano, che non può schierarsi apertamente, perché ha una politica nuova di tolleranza, ma che lascia benedire l’evento a  Monsignor Vincenzo Paglia o lascia dire a Monsignor Ernesto Vecchi, vescovo emerito di Bologna, che i gay sono una minoranza e che quindi la politica non deve occuparsene. Ma sì, lasciamoli a voi cattolici, che sentite tanto la mancanza dell’Inquisizione spagnola, bruciateli tutti quegli invertiti.
Mi disgusta che non importa ciò che io e altri ben più preparati e in gamba di me possiamo dire, voi siete sordi ai diritti altrui. Il nocciolo è proprio quello: due omosessuali che si sposano non tolgono nulla alla vostra vita. Due uomini che decidono di sodomizzarsi perché a loro piace non cambiano nulla alla vostre giornate piatte e monotone. L’unico argomento a cui siete seriamente interessati è ciò che due lesbiche fanno nella loro intimità, e, data l’ipocrisia che accompagna le vostre vite bigotte, quello non vi dispiace affatto, se siete davanti al pc mentre vostra moglie legge a letto; in pubblico magari fate finta che le lesbiche nemmeno esistano, tanto la donna è inferiore. Dei trans poi nemmeno parlare, schifose aberrazioni che mai i nostri figli dovranno conoscere.
Perché è questo che vi spaventa: che i bambini conoscano le diversità, che le accettino e le rispettino. Ma purtroppo siete tanto ignoranti e zotici da non sapere che uno le sue inclinazioni sessuali non le sceglie, e che anzi conoscerle aiuta ad evitare la vergogna che si può provare nell’allontanarsi dalla normalità, rendendo migliore la vita dei vostri figli. O che, al contrario, scegliere di violare un bambino indifeso, come fanno alcuni malviventi in abito talare, è una scelta eccome, ma non vedo nessuno di voi manifestare in piazza contro questa aberrazione.
Ci sono mille ragioni che mi hanno allontanato dalla Chiesa, ma il vostro mancato rispetto per la vita altrui è il principale. E, nei vostri confronti, sono razzista.

[E.P.]

Annunci

2 thoughts on “Chi ha paura del gender cattivo?

  1. Da Cattolico questi INVASATI non MI RAPPRESENTANO, specie gente che inventa NOTIZIE FALSE per avere il placet di preti e vescovi.
    Perderanno, per fortuna, stanno già perdendo, per fortuna.
    E’ la storia e l’evoluzione umana che li condanna

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...